"Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista."
Francesco d'Assisi
ExpoNoi

Festival del Gusto e della Cultura Italiana

Paesi italiani  incontrati durante il nostro Tour

In questa sezione trovi informazioni sui paesi che hanno ospitato la nostra Mostra-Mercato, ExpoNoi - Festival del Gusto e della Cultura Italiana

contentmap_module

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Palombara Sabina (RM)

Palombara Sabina (Palommara in dialetto locale) è un comune italiano di 13 269 abitanti[1] della città metropolitana di Roma Capitale nel Lazio.

Palombara Sabina sorge a 372 metri di altezza sul livello del mare, sulle propaggini settentrionali dei monti Lucretili, sovrastata in particolare a sud da Monte Gennaro.

Palombara corrisponde probabilmente alla città di Cameria o di Regillum. Nelle campagne della frazione di Cretone sono stati ritrovati alcuni fossili, tra cui quello di un Elephas, custodito presso il Museo Paleontologico dell'Università di Roma La Sapienza. 

Nell'VIII secolo il centro sia chiamato Palumba o Palumbus, nome attestato dalla presenza di colombai e dall'allevamento di colombi nella zona.

Quindi fu dominio dell'Abbazia di Farfa. 

Nell'XI secolo il paese fu chiamato Palumbaria quando fu feudo del duca Alberico il Longobardo. Nel 1279 fu dei Savelli. Nel 1600 i Savelli vendettero il feudo ai Borghese che ne divennero duchi.

Palombara Sabina fu testimone della Campagna garibaldina del 1867

 

Monumenti e luoghi d'interesse

Architetture religiose

Nel territorio comunale vi sono anche:

  • l'Abbazia di San Giovanni in Argentella;
  • la Chiesa di Santa Maria Annunziata o Chiesa di Santa Maria del Gonfalone;
  • la chiesa di San Biagio;
  • la chiesa di Sant'Egidio
  • i ruderi del convento di San Nicola.
  • Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]
  • il borgo del centro storico

Il borgo corrisponde al centro storico di Palombara, (completamente arroccato su di una collina ai piedi di Monte Gennaro) nel punto più alto si trova il Castello Savelli.

Il borgo risale all'epoca dell'incastellamento (circa nel X secolo) quando gli abitanti per sentirsi sicuri si attorniavano intorno ad un castello per sentirsi sicuri.

Venne dapprima costruita una torre di guardia del castello (IX secolo). La torre constava di 8 piani. La torre fu ampliata, nel frattempo sorse tutt'intorno l'abitato con vie che salgono e s'intrecciano a spirale.

Salendo su s'incrocia il Muro del soccorso, il muro, lungo circa cento metri, era coperto da merlature alternate a 37 feritoie. Il Muro del Soccorso collegava la torre cilindrica con la Rocca.

Le vie, molto strette, consentono di respirare un'aria ferma nel Medioevo, ove le case sono per la maggior parte dei casi originarie dell'inizio della fondazione. Fu testimone nel 1867 della Campagna dell'Agro Romano per la liberazione di Roma con la colonna guidata dal colonnello Paggi.

Il centro abitato è in continua espansione verso le campagne, mentre il capoluogo è abbandonato a sé stesso.

Architetture militari

Nel centro storico vi è il castello Savelli Torlonia edificato dai Crescenzi Ottaviani che ospita un Museo naturalistico. Dopo il recente restauro (2008) vi è stata inaugurata inoltre l'esposizione permanente delle sculture romane in marmo rinvenute nel 1986 nella località "Formello", una delle quali, raffigurante una figura femminile, è copia di opera dello scultore greco Kephisodotos che rappresenta Eirene (personificazione della Pace).

Altro

  • i ruderi della rocca di Castiglione
  • lo stabilimento termale "Terme di Cretone" nella frazione omonima.
  • Castello

Aree naturali

  • Parco regionale naturale dei Monti Lucretili
  • Percorso d'Arte a Castiglione.
  • Riserva naturale di Nomentum

Fonte Wikipedia


Come arrivare a Palombara Sabina

  • da Roma con autostrada A24 uscita casello Tivoli, prendere poi la SS363 e proseguire per Palombara
  • da Roma uscita n. 12 del GRA (S.Alessandro - Centrale del Latte) immettersi sulla SP 23/a Via Palombarese, dopo ca. 30km si raggiunge Palombara Sabina;
  • da Roma prendere Via Salaria direzione Rieti, passare Monterotondo Scalo e dopo ca. 4 km svoltare a destra per Palombara Sabina;
  • Dall'autostrada Milano-Napoli uscire a fiano romano, proseguire in direzione Rieti ed uscire sulla via Salaria direzione Roma, dopo ca. 4km svoltare a sinistra per Palombara Sabina;
  • da Rieti prendere la Via Salaria, direzione roma, passare Monterotondo Scalo e dopo ca. 4 km svoltare a destra direzione Palombara Sabina.

 

contentmap_plugin

La Cucina di Marco


 


Segnala il tuo evento

Aggiungi un evento è facile e gratis !!! 

CLICCA QUI

Aggiungi evento

 


Collaboriamo


Sei un Comune, una Proloco o una Associazione
interessata a portare nel tuo territorio 
ExpoNoi e il Festival del Gusto e della Cultura Italiana ?
Contattaci senza impegno!!! --> CLICCA QUI


Newsletter

Appassionato di Mercatini ? Vuoi essere informato sui mercatini da visitare ? Iscriviti alla nostra newsletter!
newsletter

ISCRIVITI ORA


Collabora con noi!!!

Collabora con noi! Pubblica le tue esperienze e le tue avventure alla ricerca del luoghi più misteriosi e magici d'Italia. 

CLICCA QUI

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente ne accetta l'utilizzo. Per saperne di piu'

Approvo